censura

Microcensure e invasioni barbariche

C'è una notizia che sta suscitando clamore in questi giorni in rete: Twitter, la famosa piattaforma di microblogging, ha annunciato sul proprio blog che comincerà a eliminare determinati contenuti utente su base nazionale.
In soldoni: se Pincowski Pallinovic, cittadino russo, twitta che a Vladimirone nostro puzzano i piedi... Twitter accorre solerte e rimuove quel messaggio sovversivo ma solo in Russia.
In altre parti del mondo invece no, esso continuerà ad essere visibile.

Bitcoin, moneta digitale e finanza creativa

L'economia e i suoi meccanismi ho provato a capirli tante volte, me li sono fatti spiegare da professori, amici, broker di borsa, pizzicagnoli, politici e ladri (vabbè lo so che...), mi sono sforzato di leggere riviste e quotidiani del settore ma sempre con risultati deprimenti.
È un altro dei buchi neri della mia formazione culturale e purtroppo non c'è modo di riempirlo. Proprio come ai tempi del liceo con la filosofia: l'unica cosa che io abbia mai capito e ricordato è che a un certo Talete piaceva l'acqua...

Via le palle dal cassetto

No, non è un titolo volgare, che vi viene in mente? E non è neanche un garrulo e materno rimbrotto riguardo al tenere in ordine le proprie cose non riempendo i mobili di casa di attrezzi sportivi di varia natura. Tantomeno si tratta di qualcosa riferito esclusivamente all'universo maschile (temo sempre la ghigliottina bobbittiana in caso di frasi "equivoche"). "Via le palle dal cassetto" deve essere letto in senso letterale: "Tiriamo via i gioielli di famiglia dal cassetto prima che questo venga chiuso..."

La Cina è vicina

C'è una donna in questo mondo, una donna come tante altre.
Forse non proprio come tante altre.
Anni addietro, come capita a tanti, si è innamorata ed ha sposato il suo uomo. Un uomo brillante, forte, colto.
Ci si sposa (di solito) per creare una famiglia, per condividere la quotidianità con qualcuno che si ama.
La vita però non sempre lo permette.