politica

Decreto sviluppo, il Software Libero frainteso per legge

L'utilizzo di parole "corrette" non è sempre necessario.
Non sto parlando del rispetto di congiuntivi, pronomi o verbi (quello sì obbligatorio pena l'intelligibilità di quanto si scrive o si dice...), ma di utilizzare una parola piuttosto che un'altra al posto e al momento giusto.
In questo blog ad esempio - e già "blog" per definire questo spazio in sè è "parola sbagliata", visto che trattasi di "spazio digitale indefinito e di dubbia utilità" - si fa largo uso di parole "scorrette".

Agenzia per l'Italia Digitale, per un nuovo miracolo italiano

Dall'antica Roma in poi (minuto più, minuto meno) il nostro si è sempre distinto come paese "indietro". Siamo stati indietro per secoli, da un punto di vista civico, economico, infrastrutturale, etc.
Oggi, inevitabilmente, lo siamo anche da quello tecnologico.
Inseguiamo sempre, guardiamo con occhi ammirati quello che succede fuori dai nostri confini. Parentesi boom-economico a parte, l'Italia è un paese fermo da secoli.

Bitcoin, moneta digitale e finanza creativa

L'economia e i suoi meccanismi ho provato a capirli tante volte, me li sono fatti spiegare da professori, amici, broker di borsa, pizzicagnoli, politici e ladri (vabbè lo so che...), mi sono sforzato di leggere riviste e quotidiani del settore ma sempre con risultati deprimenti.
È un altro dei buchi neri della mia formazione culturale e purtroppo non c'è modo di riempirlo. Proprio come ai tempi del liceo con la filosofia: l'unica cosa che io abbia mai capito e ricordato è che a un certo Talete piaceva l'acqua...